L’importanza della cromoterapia in casa

Quando parliamo di cromoterapia facciamo riferimento a quelle tonalità di colori che noi percepiamo con il nostro sistema visivo e che sono capaci di diffondere percezioni visive e farci vivere esperienze psicologiche che: condizionano il nostro benessere fisico e anche mentale, ma allo stesso tempo sono capaci anche di provocare in noi determinati comportamenti.

cromoterapia

La storia della  cromoterapia

La cromoterapia è quella disciplina che si pone come obiettivo quello di curare la mente ed il corpo utilizzando quei comportamenti che l’uomo mette in atto quando osserva i colori.

La cromoterapia ha origini assai lontane sia nella storia che nella civiltà. Fin da sempre i colori hanno avuto un ruolo fondamentale, differente secondo usi e costumi delle varie popolazioni.

Protagonisti principali dell’uso del colore sono stati gli Egizi, i quali  già 6000 anni fa, si affidavano agli effetti dei colori per eseguire trattamenti di cura. essi sfruttavano la luce solare presente nei loro templi, che si suddivideva nei sette colori dell’arcobaleno, per consentire ad ogni suddito di accostarsi al colore che più rispecchiava il suo stato di salute, sia psichico che fisico, in quel determinato momento.

Altre sono state le popolazioni, come: gli aborigeni, gli africani e gli amazzoni, che hanno utilizzato il colore come elemento che dava loro forza e coraggio di affrontare le varie situazioni della vita quotidiana.

L’importanza accreditata al colore ha raggiunto le nostre conoscenze, permettendo così di associare al colore una tale importanza, grazie anche all’evoluzione della scienza, alla considerazione della natura e del meccanismo del nostro corpo.

L’interesse per i colori è manifestato da componenti che fanno parte della vita quotidiana, come spesso ci capita di sentire nel linguaggio. Sono infatti tanti i modi di dire, nei quali si usano i colori per esprimere il proprio stato d’animo. Ad esempio siamo soliti dire “sono diventato rosso dalla vergogna, oppure è nero di rabbia”.

 

L’importanza della cromoterapia in casa

La scienza ha sperimentato come tra il colore e la salute del nostro corpo ci sia un legame infatti sulla nostra  pelle è possibile percepire la luce. Inoltre, la pelle è capace di trapelare sia i raggi ultravioletti che i vari fasci di luce diffusi dai colori: il nostro organismo è capace di cogliere questi fasci di luce e mutarli in energia chimica.

Ciò spiega il perché di  alcuni colori che hanno una reazione tranquillizzante, pesante, rivitalizzante che vanno a condizionare il nostro stato d’animo a seconda del colore con il quale in quel momento entriamo in contatto. L’obiettivo fondamentale della cromoterapia è quello di utilizzare i colori per curare le diverse patologie. Però la cromoterapia è impiegata in vari ambiti, come quelli riguardanti gli spazi del proprio abitacolo.

È necessario che i vani che costituiscono una casa abbiano dei colori caratterizzanti. Ogni vano ha una propria funzionalità  ed ogni persona che abita in quella casa ha un’idea di quel vano differente da quella che possono avere gli altri, infatti ci sono persone che amano cucinare e quindi adorano trascorrere del tempo in cucina, a differenza di altri, che adorano leggere e prediligono l’angolo lettura.  O

gni ambiente ricopre un determinato ruolo e a questo ruolo viene accostato un colore, il quale, si differenzia da persona e persona. Quindi è opportuno scegliere un colore adatto, perché, se scelto a caso, esso può influenzare il nostro stato d’animo.

Le tonalità dei diversi colori possono anch’essi influenzare il modo in cui percepiamo la realtà, infatti le tonalità chiare danno quelle sensazioni di immensità e di lucentezza e rendono più ampi i vari ambienti, anche quelli più piccoli.

Quando si scelgono i colori bisogna considerare quelle tonalità che permettono la concentrazione, ed anche quelle che conferiscono vitalità.

Ricordiamo che non è possibile trovare  colori univoci, perché ogni colore presenta molteplici sfumature da utilizzare in modo singolo o mescolate insieme agli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *