Gli stili di un divano

La scelta del divano va fatta in maniera consapevole. In particolare, quando si sceglie un divano è importante considerare l’ambiente in cui si desidera collocarlo ed effettuare la propria scelta in base allo stile già presente in una stanza. In questo modo, il divano sarà un importante complemento d’arredo classico, moderno o contemporaneo che donerà all’ambiente uno stile preciso e inconfondibile.

tipi di divano

I diversi stili del divano

Nell’acquistare un divano si sa che l’80% di riuscita dipende dall’estetica, dalle emozioni e  dalle sensazioni che è in grado di suscitare. Le diverse proposte del mercato permettono di scegliere con accurata attenzione e soddisfare pienamente quelli che sono i propri gusti personali. Prima di compiere un acquisto “impulsivo” è necessario ricordare che adattare un divano con l’arredo circostante vuol dire scegliere il giusto rivestimento.

La pelle, oltre a dare un tocco di eleganza, è molto resistente e si privilegia per la lunga durata nel tempo e per la sua facilità di pulizia. È l’ideale nel caso in cui il vostro soggiorno sia arredato in stile moderno; a tal proposito gli interior design realizzano vere e proprie opere d’arte nelle quali si privilegia la pelle e soprattutto lo stile total black.

La scelta di un tessuto come il cotone, la lana o il lino permette di potersi orientare tra molteplici forme, colori e qualità. Le fibre sintetiche o microfibre, invece, hanno il vantaggio di essere più facili da lavare, sono impermeabili, resistenti allo sporco e alle intemperie.

Il rivestimento, la struttura e la forma di un divano che si andrà a scegliere andrà di pari passo con lo stile che predomina il soggiorno della propria casa.

Se l’arredo della vostra casa ricorda una delle stanze di Luigi IVX sarebbe consono indirizzarsi verso un divano in stile classico, con forme arrotondate, braccioli lavorati ed accurate finiture. Per il rivestimento del divano l’ideale sarebbe optare per tessuti pesanti, a tinta unita o a fantasia dove è possibile sbizzarrirsi con passamanerie, frange, fiocchi e tanti cuscini di varie dimensioni. Non dimenticate che, una volta che il vostro divano classico è entrato in soggiorno, tutto gira intorno a lui: tende, tappeti, tavolini e cosi via.

Questo discorso cade se il vostro soggiorno è stato ispirato dai romanzi di James M.Cain e Jim Thompson: se siete grandi seguaci della minimal art, il vostro divano dovrà essere molto grande e comodo anche se privo di qualsiasi tipo di fronzolo o di decorazione. In questo caso, quindi, va privilegiata la forma rigorosa e lineare e un rivestimento in pelle bianca o nera oppure con un tessuto di colore neutro.

Sono dei veri e propri “Angels”i nuovi divani offerti da “Edra”, perfetti se il vostro divano deve abbinarsi ad un arredo ultracontemporaneo.

I divani edra si presentano come un sistema di sedute imbottite di forma organica, simili a corpi senza spina dorsale. Irregolari nel profilo, volutamente disarmoniche, propongono la bellezza inquietante dell’imperfezione.

Mediante semplici movimenti dei sedili, degli schienali e della palla/pouff, offrono diverse possibilità di seduta. Con un mix di Black and Red questi divani daranno un tocco di classe al bianco delle vostre pareti rendendo il vostro soggiorno il più glam del quartiere.

Non disperatevi, se dopo aver visto “la foresta dei pugnali volanti” avrete ribaltato il vostro soggiorno per trasformarlo in una dimora dal sapore orientale: anche in questo caso, la scelta non è limitata.

Lo stile orientale, infatti, permette di poter scegliere tra divani realizzati in fibre intrecciate e divani con struttura in legno. I  primi sono semplici ed eleganti ed assumono forme sinuose e leggere caratterizzati da cromie calde e chiare. I secondi, invece, si presentano in colori più scuri e intensi e si caratterizzano per la presenza di cuscini dalle linee leggere, rivestiti in pelle o di cotone grezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *