Consigli per l’uso di piastrelle in ceramica

Da sempre il materiale di rivestimento più diffuso, le piastrelle in ceramica sono cambiate nel corso dei secoli. Stile, lavorazione, decorazione e colorazione, forme e dimensioni: oggi si possono trovare le piastrelle in ceramica in tanti tipi per soddisfare i gusti e le esigenze di tutti. Lo sviluppo tecnologico ha inoltre favorito la nascita di nuove tecniche e nuovi modi per fabbricare al meglio le piastrelle. Vediamo qui i vantaggi determinati dall’uso delle piastrelle in ceramica.

piastrella in ceramica

Dove si usano le piastrelle in ceramica

In casa le piastrelle vengono usate principalmente come rivestimento di pareti e pavimenti e si trovano soprattutto in ambienti come bagni e cucine, perché è lì che l’occhio le vede meglio.

Naturalmente è possibile sistemare le piastrelle in ceramica anche in altri ambienti della casa: sono molto indicate, per esempio, per i pavimenti della camera da letto o della stanza per gli ospiti.

Bisogna, però, porre l’accento su un piccolo accorgimento: al di là delle pareti di bagno e cucina, è consigliabile non usarle sulle pareti di altre stanze perché esteticamente conferirebbero all’ambiente un tono pesante.

Ecco perché almeno per le pareti, è meglio optare per qualche altro tipo di materiale, e limitarsi a rivestire con le piastrelle in ceramica le pareti di ambienti interni più umidi.

Le piastrelle, però, sono molto adatte anche per gli ambienti esterni: non è raro, infatti, trovarle quale rivestimento dei pavimenti di terrazzi o di giardini.

In questi casi particolari, lo stesso tipo di piastrelle usate per bagno e cucina, ovvero quelle impermeabili, vanno bene proprio per la loro caratteristica peculiare grazie alla quale possono resistere a pioggia, vento e altre intemperie.

I vantaggi delle piastrelle in ceramica

Sempre più presenti in casa rispetto ad altri materiali di rivestimento, la scelta delle piastrelle viene fatta anche in base a tre principali ragioni.

Il primo importante motivo è che risultano molto facili da pulire; il secondo dipende dalla loro qualità di resistere non solo all’azione dell’acqua, ma anche a i vari calpestamenti quotidiani, e il terzo motivo è legato all’estetica.

Grazie alle varie forme e dimensioni in cui è possibile trovarle e alle diverse colorazioni in cui vengono realizzate oggi, le piastrelle in ceramica possono conferire a ogni ambiente un certo gusto ed eleganza. La ceramica, infatti, può accontentare e soddisfare gusti ed esigenze estetiche differenti.

Prerogativa delle piastrelle è quella di riuscire a imitare l’aspetto del legno, del cotto o della pietra. Inoltre, è possibile trovare piastrelle con un effetto di finitura che va dal lucido all’opaco, oppure caratterizzate da lavorazioni in rilievo o da smaltature.

Anche per quanto riguarda i disegni e i colori, le piastrelle oggi offrono innumerevoli varietà e tonalità tra cui scegliere: tutto dipende dal progetto di posa e dalle esigenze estetiche del padrone di casa.

Colori e disegni vanno, per esempio, dalla monocromia a vere e proprie decorazioni, passando per i colori più decisi oppure neutri e più leggeri.

Importante è anche il disegno stesso delle piastrelle perché può occultare imperfezioni e conferire movimento al rivestimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *