Come scegliere le posate

Dopo piatti e bicchieri, uno degli oggetti più importanti presenti su qualsiasi tavola sono le posate: che siano d’argento, d’acciaio o di plastica, rappresentano un vero e proprio pezzo ornamentale della tavola. Diventate ormai di uso comune, si sa però che oggi non devono solo rispondere a uno scopo prettamente funzionale, ma costituiscono un naturale decoro. Vediamo di che tipo e come andrebbero scelte.

servizio posate

A cosa servono le posate

Senza le posate non sarebbe possibile preparare le pietanze né consumarle. Ecco perché quando si acquista questo genere di accessori per la cucina si pensa non  solo alla loro utilità, ma anche a chi le userà: che si tratti di eventuali ospiti o degli stessi padroni di casa, le posate devono avere “quel certo non so che” che renda piacevole la consumazione del cibo.

Cucchiai e cucchiaini, forchette, coltelli, mestoli o schiumarole: questi sono i principali mezzi destinati alla preparazione e consumazione dei pasti.

C’è però una gran differenza tra le posate che servono esclusivamente per mangiare e quelle invece che si usano per cucinare e servire: forchette, cucchiai e coltelli ed eventualmente cucchiaini da dessert, sono quelle con cui si apparecchia la tavola e che troviamo poste alla destra e alla sinistra del piatto.

Mestoli, cucchiai grandi e spatole col manico lungo, forchettoni e pale in acciaio, sono invece i principali protagonisti del “backstage” culinario e quelli con cui vengono servite le pietanze.

Vari sono i materiali usati per la loro fabbricazione: ormai sul mercato non solo si trovano posate di tutte le forme e colori, ma anche di tutti i materiali, dall’acciaio alla plastica.

Il materiale però di cui devono essere composte principalmente è l’acciaio inox, sia perché è una sostanza antiruggine e sia perché in questo modo presenteranno una maggiore resistenza anche ai lavaggi in lavastoviglie.

Solo di acciaio quindi dev’essere costituita la parte destinata ai cibi, mentre il manico può essere realizzato anche in materiali diversi, quali il legno, il metacrilato o la plastica. Così si conferisce una nota di colore e una certa originalità ad ogni pezzo.

 

Colore e forma delle posate: una scelta difficile

La scelta del tipo di posate dipende proprio dal manico: è importante che l’impugnatura sia comoda ed ergonomica perché ogni posata non deve risultare stancante da usare. Come detto, anche il materiale di cui è composto il manico dev’essere resistente all’usura e ai lavaggi, per cui è bene scegliere le posate non solo seguendo una propria necessità economica, ma anche un proprio criterio o gusto estetico.

Di solito le posate si trovano già pronte da acquistare in set da sei, dodici o diciotto pezzi. Molto spesso la scelta ricade sul servizio da dodici, in previsione di futuri ospiti con cui si vorrà condividere la propria tavola.

Nei set già pronti, è facile trovare tutte le posate che servono nelle giuste quantità e, nota molto importante, con lo stesso motivo decorativo. Croce e delizia di chi sceglie le posate, è infatti proprio il decoro.

Chi opta per il set probabilmente è un po’ più pignolo e preciso come persona, e tiene a che la sua tavola sembri in tutto e per tutto elegante e raffinata: cercherà quindi di abbinare in tutti i modi le posate al servizio di piatti e bicchieri.

O semplicemente non ha troppo tempo da spendere per la ricerca e la scelta degli accessori per la tavola, e quindi decide direttamente per il set. È difficile infatti trovare posate abbinabili in poco tempo, se prese singolarmente.

C’è però anche chi preferisce allontanarsi dal gusto comune e decide per un set di posate “sui genersi”, o magari semplicemente si diverte a scegliere tra tipi diversi di posate quale acquistare.

Esistono sul mercato infatti anche posate di design, che spesso risultano davvero essere più creative e originali di quelle classiche e quindi poco importa se non si abbinano a piatti e bicchieri: la bella figura a tavola sarà assicurata lo stesso.

Dopotutto le posate da semplici utensili sono diventate oggi veri e propri oggetti di arredamento da sfoggiare, come qualsiasi altro suppellettile: più sobrie ed eleganti in argento, o più colorate ed estrose in acciaio e plastica, in ogni caso le posate riflettono di norma il carattere e i gusti del padrone di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *