Come scegliere le coperte

Quando parliamo di coperta racchiudiamo l’insieme di quella biancheria che usiamo sia nelle stagioni estive che in quelle invernali. Ciò ci permette di distinguere diversi modelli di coperte come il plaid, la trapunta e i piumini che sceglieremo secondo le nostre esigenze ed i nostri gusti.

coperta piumone

Quali sono i tipi di coperte

Adatti al riposo e al benessere fisico, i piumoni e le coperte fanno da padroni soprattutto durante i periodi invernali. Quando dopo una giornata di lavoro rientriamo a casa, subito dopo una doccia, chi non vede l’ora di tuffarsi nel letto e essere coccolati dalle coperte?

I plaid, i piumoni, le coperte e le trapunte hanno diverse peculiarità.

Per quanto riguarda il plaid, facciamo riferimento a delle coperte non molto grandi e sono scelte quando vogliamo rilassarci, casomai, davanti la tv, mentre guardiamo un film, seduti sul divano o sulla poltrona.

La peculiarità del plaid è la sua praticità e comodità. Esso presenta disegni e colori svariati e allegri.

Può essere di lana, dotato solitamente di frange, oppure di cotone, durante la primavera e l’autunno, quando le temperature non sono né troppo calde né troppo fredde.

In alcuni casi il plaid può essere anche in pile, adatto maggiormente in inverno perché caldo e tradizionale.

Per quanto riguarda le coperte, invece, esse hanno un’origine molto più antica. Esse si ottenevano lavorando la pelle degli animali; oggi invece sono pezzi di tessuto dalle varie grandezze, che in base alle stagioni possono essere anche imbottiti.

Una caratteristica non fondamentale della coperta è l’estetica, in quanto esse sono collocate tra il lenzuolo ed il copriletto e quindi visibili. Per questo possono essere di un’unica tinta oppure a fantasia.

Le coperte sono di diversi materiali come la lana, preferita per le stagioni invernali; quelle di cotone, invece, sono scelte per le stagioni come la primavera e l’autunno.

Durante le stagioni calde sono utilizzate le coperte di lino, fresco e leggero.

Se siete persone molto freddolose allora potete scegliere le coperte di materiale sintetico o acrilico che hanno vari gradi di imbottitura.

I piumoni, che possiamo chiamare anche piumini, vengono acquistati quando si comprano anche i copri-piumini, con lo scopo di non farli rovinare e garantire un ottimo contatto tra la pelle e il materiale dei piumoni. Elemento caratterizzante dei piumoni è la presenza delle piume che garantiscono l’imbottitura del piumone.

Sono privilegiate le piume d’oca, in quanto morbide e eccezionali. Di qualità sempre buona, però non troppo costose, sono consigliate anche le piume d’anatra.

Così come i piumini, anche le trapunte sono delle coperte imbottite. La trapunta è dotata di un tessuto esterno all’interno del quale viene posizionata l’imbottitura, e di uno interno che garantisce alla pelle di poter traspirare.

L’imbottitura delle trapunte può essere realizzata con ovatta di cotone, con la lana, e le piume d’oca, come avviene per i piumini.

Il grado di calore delle trapunte dipende dal tipo di imbottitura che si sceglie, e ciò lo si può sapere leggendo l’etichetta oppure controllando se la trapunta pesa oppure è leggera.

Solitamente la trapunta deve essere più grande del materasso in quanto deve “coccolare” chi dorme durante il sonno evitando così di scoprirsi durante la notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *