Come scegliere le ante della cucina

La cucina è il luogo dove si svolge la maggior parte delle azioni quotidiane; è fondamentale quindi effettuare una scelta giusta sull’arredamento della stessa. A partire dalle ante, l’accessorio visibile a primo impatto, è di notevole importanza ricercare l’estetica dei materiali, la facilità di pulizia e la qualità.

ante della cucina

La scelta delle ante da cucina  in legno

Sia che si parli di una cucina moderna o in stile classico, la scelta delle ante deve rispecchiare precise caratteristiche, garantendone così, un impatto estetico molto gradevole.

L’utilizzo del legno sta nella possibilità di arredare il proprio spazio in modo da ricordare il vecchio calore del passato; la sua resistenza, la sua bellezza sono qualità che non vanno mai fuori. In ambienti moderni combina, invece, il futuro con il passato, la tradizione con l’innovazione.

A sua volta è possibile optare fra le diverse tipologie di legno: il rovere viene impiegato nelle cucine dallo stile essenziale perché, grazie al suo colore, dona un effetto molto naturale.

Le venature del legno, disposto in modo orizzontale, rendono l’ambiente leggero e delicato. Per ricreare un effetto che trapeli durevolezza e resistenza è consigliabile il legno in frassino.

Se si desidera un prodotto curato e personalizzato nei minimi dettagli si può provvedere alla colorazione del legno; le lacche, infatti, permettono di conciliare l’estro del proprietario con la l’ambiente circostante.

L’anta in rovere viene colorata mediante l’uso di lacche per garantire un effetto ultramoderno e, infine, spazzolata per permettere di evidenziare ulteriormente la venatura del legno.

Il legno in frassino, per accentuarne la venatura, viene spazzolato e poi ricoperto con una lacca che colora ma non copre le venature del legno, rendendolo vivo e prezioso. Per una pulizia ordinaria,  sarebbe consono utilizzare un panno umido passandolo in direzione di ogni venatura.

Se lo sporco non viene via è consigliabile usare un detergente liquido neutro. Non usare ammoniaca, alcool puro e solventi. Per un’ottima conservazione, va applicata la cera per mobili utilizzando uno straccio in pelle.

La scelta delle ante da cucina laccate

Le ante da cucina laccate hanno livelli funzionali elevati che sottolineano la qualità, la solidità e la massima attenzione al particolare. La laccatura lucida viene effettuata con il lucido spazzolato.

La scelta del colore è sempre molto personale: vi e’ quindi  la possibilità di scegliere i colori dei laccati fra una vastissima gamma. La finitura scelta, che sia opaca o lucida, dona molta eleganza alla superficie ma attenzione alla cura: evitate assolutamente graffi o urti.

Per questo è necessario pulire con panni umidi e  avvalersi di ottimi prodotti. Nel caso in cui si presenti uno sporco tenace,  bisogna usare alcool e  non bisogna assolutamente utilizzare dei detergenti abrasivi o dei solventi poiché possono rovinare la laccatura dell’anta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *