Come scegliere il divano

Come la borsa per un outfit, il divano diviene l’accessorio più importante quando si decide di vestire la propria casa. Le sue cromie, la sua versatilità tessile e il suo design permettono di personalizzare il proprio spazio rendendolo specchio del proprio essere; dal sapore etnico passando per lo stile minimal o contemporaneo, il divano si adatta a qualsiasi situazione di casa.

Come scegliere il divano

La collocazione del divano

Il divano ha origini antichissime. Molti anni fa veniva considerato simbolo di potere per poi divenire elemento indispensabile per offrire una calorosa accoglienza ai propri ospiti.

Oggi il divano è diventato un elemento necessario da inserire nel proprio spazio, che sia in casa o sul luogo di lavoro. Nonostante il trascorrere degli anni, infatti, il divano continua a preservare il suo valore e, oltre ad offrire una calda ospitalità, regala veri e propri momenti di relax.

A seconda della destinazione a cui verrà adibito, è necessario collocare il divano in determinati spazi della casa.

Sia che si tratti di un ambiente ampio o di un monolocale, la maggior parte delle volte il divano viene collocato nella zona living. Questa zona della casa risulta essere la più vissuta dal momento che rappresenta sia lo spazio dove si fanno sedere gli ospiti, sia il luogo in cui rilassarsi guardando un buon film.

Una volta posizionato il divano, è indispensabile arricchirlo con alcuni complementi d’arredo soddisfando sia un fattore estetico che pratico. La praticità di un divano sta anche nella sua forma.

In commercio si possono trovare i soliti divani a due posti, i classici, oppure strutture che possono suddividersi in moduli. In questo caso si può disporre il divano sia lungo due pareti contigue oppure creare una forma ad “U” al centro della stanza. Acquistare una struttura divisa in moduli consente di poter dare spazio alla propria fantasia e cambiare, ogni volta che si vuole, la disposizione del divano.

Cosa fare prima di pagare un divano

Prima di acquistare un divano è necessario analizzare profondamente la propria abitazione, studiando ogni minimo particolare. Ancor prima di osservare la vostra planimetria è necessario fare i conti con il proprio budget.

Nel caso si possegga un’ampia abitazione si può liberamente scegliere tra divani di piccole e grandi dimensioni; la scelta si riduce, invece, quando si dispone di un monolocale: in questo caso, l’ideale è optare per dei divani letto o letti trasformabili.

Una volta analizzate le misure è necessario capire se il l’ingresso del divano si abbinerà perfettamente con l’arredo circostante oppure rappresenterà un vostro tocco estroso e originale.

In questo caso è indispensabile scegliere la giusta forma, il giusto colore e il giusto rivestimento. Il rivestimento ricopre un ruolo fondamentale poiché ad esso verrà ricollegata la facilità o la difficoltà  di pulizia. Oltre ad essere facile e pratico da pulire, il divano deve essere soprattutto resistente e quindi in grado di sorreggere anche pesi più elevati.

Nel momento in cui si decide di acquistare un divano è bene farsi prima un idea navigando in rete. Moltissime aziende come “PoltroneSofà” o “Divani&Divani” offrono sui propri siti la possibilità di osservare i diversi modelli di divano, dal più classico a quello più contemporaneo.

Soffermarci a dare un’occhiata ci permette di allargare le nostre vedute, sia sui materiali di rivestimento che sui colori, che sulle forme. Una volta schiarite le idee ci si può recare nello store più vicino e provare da vicino se il divano scelto racchiude in sé le qualità richieste.

3 Commenti

  1. Marco
  2. DivanoArtigiano
  3. Vincenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *