Come scegliere gli ombrelloni da giardino

Sistemare un ombrellone in giardino rappresenta una gradevole soluzione per potersi godere il sole e ripararsi dal vento. Oggi in commercio esistono svariati e diversi modelli di ombrelloni, tutti altrettanto validi nei materiali e nelle forme, per cui la scelta è soprattutto determinata dallo stile e dal gusto personali di chi effettua l’acquisto.

arredo esterno: ombrelloni da giardino

Quale ombrellone?

Con l’arrivo della bella stagione, chi ha la fortuna di potersi godere il sole in giardino non rinuncia a trovare il giusto ristoro sotto un ombrellone durante le ore più calde della giornata. I tipi di ombrelloni per giardino che è possibile trovare sul mercato sono davvero tantissimi: ci sono quelli che poggiano a terra su un unico piedistallo, quelli dotati di braccio mobile e quelli che è possibile inserire nei tavoli. Anche per quanto riguarda le dimensioni e i materiali in cui vengono realizzati, gli ombrelloni oggi sono facili da spostare e richiudere anche se di grandi dimensioni, inoltre sono molto resistenti a vento, sole e pioggia e si trovano realizzati anche in alluminio o legno che, sebbene esigano una diversa manutenzione, conferiscono all’ambiente giardino un tocco di classe in più.

 

Legno o alluminio?

Come detto, l’ombrellone oggi si trova anche in alluminio o legno. L’alluminio è un materiale dal gusto più moderno e innovativo e offre il vantaggio di essere leggero e resistente ai fattori climatici come vento e raggi solari, dato che non si arrugginisce, inoltre è possibile trovare ombrelloni in alluminio a un costo inferiore rispetto a quelli in legno.

Il legno oltre a conferire al giardino un’aria più classica e tradizionale, si abbina facilmente a tavoli e sedie, però è un tipo di materiale più adatto a ombrelloni che devono rimanere fissi e che quindi vanno lasciati in giardino per tutta la stagione.

Modelli di ombrellone

Due sono principalmente i modelli più usati e diffusi: gli ombrelloni di piccole dimensioni e quelli di grandi dimensioni. I primi sono molto leggeri, si trasportano con facilità e presentano strutture metalliche in alluminio o ferro, ed è sempre meglio richiuderli se non vengono usati per un po’, e riporli in posti asciutti. Quelli di piccole dimensioni, sono ombrelloni dalla raggiera ridotta, ideali per proteggere i tavolini o creare  piccole zone d’ombra nel giardino. Oltre a poterli inserire negli appositi buchi presenti nei tavoli da giardino, si possono anche ancorare al terreno e a basi e piedistalli che controbilancino il peso della struttura. Gli ombrelloni di grandi dimensioni invece sono più pesanti e per questo di solito si lasciano fissi in giardino per tutta la bella stagione. Sono molto resistenti e durevoli a vento, pioggia e sole. Si possono trovare sia con una struttura portante centrale e sia con una struttura con braccio inclinato, dipende più dalla scelta del cliente e dall’area che si  vuole proteggere con l’ombrellone. Il materiale più usato per la struttura di ombrelloni di grandi dimensioni è il legno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *