Come arredare una camera da letto

Scegliere lo stile d’arredo per la propria camera da letto vuol dire intraprendere un viaggio tra le diverse culture e tendenze, tra la bellezza del classico e la funzionalità dell’hi-tech, tra la riduzione all’essenziale del minimal e complementi d’arredo dal carattere contemporaneo.

arredo camera da letto

Vari stili di una camera da letto

Una camera da letto arredata in un stile minimal comprende un letto, con una struttura astratta e delicata, affianco al quale vengono disposti dei  comodini di piccole dimensioni e un mobile con le stesse qualità. Se si dispone di abbastanza spazio l’ideale sarebbe sostituire  il classico armadio con una cabina armadio.  Per le pareti l’ideale è usare della vernice di colore bianco o beige.

Lo stile contemporaneo richiede nelle camere da letto l’uso di letti armadio: si tratta di letti che svolgono svariate funzioni ed adempiono a diversi utilizzi. Il letto non consente solo di riposare, ma diventa un involucro per inserire oggetti dentro, permettendo così di guadagnare maggiore spazio. In una camera da letto arredata in stile moderno vengono inseriti dei complementi d’arredo ovali, lineari e dalla forma rotonda.  L’innovazione caratterizza lo stile moderno il quale si caratterizza per le linee che ricordano le forme della geometria e per i colori che creano effetti contrastanti. Il passato si mette da parte per dare spazio al futuro, investendo non solo l’aspetto tecnologico ma anche quello estetico.

La camera da letto arredata in stile moderno, diventa fredda e consente di inserire solo i complementi fondamentali : un letto, un armadio e una poltroncina. Bisogna annullare ciò che serve: evitare  quindi di occupare gli spazi sempre più piccoli per ricreare un ambiente più grande, che nelle case di oggi scarseggia. L’utilità e la funzionalità ne fanno da padrone senza però scordare che la camera da letto è il luogo dove bisogna dormire e stare tranquilli. La struttura del letto si estende e viene rivestita di tessuti decorati con grafiche sempre più originali e astratte.

Una camera da letto arredata in stile orientale si fonda sul messaggio che da sempre questa cultura vuole trasmettere: porre in primo piano il benessere della mente e del corpo in relazione al mondo circostante. Di conseguenza è necessario creare un ambiente melodico e gradevole, con tratti elementari in modo da crear un ordine che si fonda sul contatto con la natura.  L’utilizzo di materiali come il bambù o il tatami giapponese consente di realizzare un ambiente armonico ed equilibrato.

Il classico, che non tramonta mai, personalizza la zona notte con la presenza di  un letto provvisto di una testiera in legno, sulla quale di norma vengono applicati degli intarsi che poi tendono a ripetersi anche sui comodini mentre la biancheria va scelta optando per dei tessuti molto pregiati come il raso o la seta. L’armadio guardaroba di solito presenta ante a battenti dotate di specchi.

Anche la camera da letto, posto riservato alla tradizione, si lascia guidare dallo stile hi-tech. Per ciò che riguarda la zona notte, la tecnologia ha fatto passi da gigante. Le aziende mettono in commercio letti che, più ad esplicare una funzione di comodità, diventano oggetti di design altamente tecnologici. Impianti audio, tv incorporate nei complementi d’arredo, materassi che massaggiano il corpo durante il sonno, invadono la stanza della casa che fino a pochi anni fa imponeva un rigoroso distacco dalla realtà per garantire un perfetto riposo.

Una risposta

  1. Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *