Come arredare il soggiorno

Il soggiorno rappresenta il luogo della casa dove si trascorre gran parte del proprio tempo e per questo è necessario arredarlo correttamente. Dal colore delle pareti, alla scelta dei complementi d’arredo, fino allo stile che si sceglie di utilizzare, ogni dettaglio deve essere curato nei minimi dettagli.

soggiorno

Cosa serve in un soggiorno

Arredare un soggiorno partendo dal nulla, o aggiungendo soltanto qualcosa di nuovo tra  gli elementi  già presenti, comporta di dover analizzare bene l’ambiente in cui ci i trova.

Se nell’arredamento di questa stanza ci sono diversi componenti elettronici come: televisori al plasma, console e impianti hi-fi, bisogna optare per  soluzioni che consentono nascondere alla vista i cavi, in modo che le coperture utilizzate abbiano anche una funzione estetica.

Nel soggiorno non può mancare lo uno spazio per lo svago, lo studio e il relax. Un bel tavolo di tendenza, magari anche espandibile, per poter organizzare pranzi con la famiglia o amici, non può mancare.

Se il soggiorno si presenta subito dopo l’ingresso, si potrebbe inserire un guardaroba con ante scorrevoli per non occupare l’area vicino la porta.

Elementi che non possono mancare sono un televisore, una libreria, che potrebbe dividere l’ambiente in caso di open space e un divano con un piccolo tavolino.
La possibilità di dividere lo spazio con l’inserimento di complementi d’arredo consente di non dover prendere una decisione duratura nel tempo poiché in caso non piaccia si può sempre cambiare.

Molto spesso capita che la mancanza di spazio a disposizione, il cambiamento degli stili di vita e la ricerca di una massima funzionalità porti a unire gli ambienti della casa. Così anche i mobili si adeguano: svolgono più funzioni nello stesso tempo, come gli arredi per esterni che possono essere usati anche all’interno, creando un mix personalizzato e originale di colori e materiali.

Gli accessori dettano le regole nei nuovi soggiorni: cuscini formato “xl”, poltroncine dai colori sgargianti, tavolinetti bassi e così via. Ciò accade soprattutto nei monolocali o negli  open space, dove l’esigenza di unire zona notte porta ad acquistare mobili trasformabili e flessibili.

Come scegliere i colori del soggiorno

Passo molto importante nell’arredamento di un soggiorno è la scelta del colore delle pareti, il quale rispecchia non solo il carattere di una casa ma ne determina anche la visione dello spazio.

La personalità di un appartamento, ancor prima di analizzare i dettagli dell’arredamento, si nota in base alla preziosità degli accessori o dei decori delle pareti, o sulla qualità dei tessuti di rivestimento dei divani, scelte ben determinate dai gusti di chi lo arreda.

Quindi, prima di seguire i propri istinti e gusti personali, è opportuno sapere che, il colore può modificare notevolmente lo spazio e persino l’effetto che si percepisce, poiché influenza la capacità percettiva dell’occhio umano. I colori sono quindi la prima cosa che colpisce l’occhio di chi si appresta ad entrare in stanza.

Una volta individuati i colori giusti, si possono scegliere sedie e divani del proprio soggiorno. Non è una scelta facile. Bisogna prendere in considerazione: il colore e la qualità del materiale, lo stile dei mobili, il colore dei pavimenti e delle pareti, gli accessori e la grandezza della camera.

Indirizzare la propria scelta verso divani in pelle, comporta non pochi vantaggi: oltre ad essere belli esteticamente, offrono grande comodità, facili da pulire e costituiscono la soluzione più versatile per ogni tipo di arredamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *