Che cos’è l’acciaio da arredamento

Uno spazio ben arredato aumenta non solo il suo valore in caso di vendita ma è in grado di far sentire a proprio agio e influenzare l’umore di chi lo abita. Estetica, resistenza e qualità sono le caratteristiche di un materiale che, sempre riflettente e tendenzialmente minimal, spopola, tra appoggi e disaccordi, nello scenario dell’interior-design: l’acciaio.

arredamento in acciaio

Le proprietà dell’acciaio

L’acciaio è il risultato di una lega composta da ferro e carbonio. Alle sue caratteristiche di resistenza meccanica e durezza si possono conferire, tramite l’aggiunta di ulteriori elementi, diverse qualità.

L’aggiunta di cromo ne permette la temprabilità così come il molibdeno è in grado di renderlo duro a temperature elevate e resistente in caso di usura. Anche inserendo il nichel, l’acciaio diventa resistente e duro mentre l’aggiunta del manganese permette di dare avvio ad un’azione di desolforazione.

Con il passare degli anni, le tecniche di produzione e lavorazione dell’acciaio si sono andate via via sempre più perfezionando per cui, ad oggi, è possibile imbattersi in molteplici tipologie di acciai, ciascuna relativa a diverse esigenze progettuali e di mercato.

La soluzione ideale per qualsiasi area si voglia arredare, dove robustezza e pulizia ne rappresentano le priorità, è rappresentata dalla variante inox.

Gli acciai inox sono delle leghe a base di ferro e carbonio che, grazie all’aggiunta di cromo e nichel, diventano resistenti alla corrosione. Il processo di “passivazione”, che consente al metallo di proteggersi dagli agenti chimici, rende possibile il processo di “anti-corrusione”.

Le diverse proposte di acciaio inox offerte dal mercato consentono di utilizzare l’acciaio per diverse produzioni: l’acciaio “martensitico” è l’ideale per l’utensileria (coltelli, forbice, bisturi), mentre la proposta “ferritico” si presta maggiormente per vasellame e posateria di bassa qualità (acquai, lavelli e finiture per l’edilizia).

Poiché l’acciaio inox “austenico” è resistente alla corrosione viene utilizzato per l’utensileria della cucina di qualità invece l’acciaio inox duplex viene utilizzato nel settore industriale.

L’igiene e pulizia dell’acciaio

Garantire un materiale di alta qualità alla propria clientela rappresenta per l’impresa la sicurezza di raggiungere un punto di equilibrio tra domanda ed offerta; infatti, l’ottimo rapporto tra la qualità e il prezzo è dovuto alla lunga durata nel tempo del prodotto.

L’acciaio inox è perfetto quando si parla di igiene e pulizia; infatti, non altera l’odore, il colore o il sapore di ciò che contiene.

Oltre queste qualità bisogna tener conto, però, del fatto che scegliere un prodotto in acciaio inox comporta un’elevata cura e attenzione perché, col tempo, una mancata pulizia può portare l’acciaio a determinare una situazione di “anti-brillantezza”.

Ridonare splendore e lucentezza alle proprie superfici in acciaio non è un’impresa ardua. Oltre agli antichi rimedi della nonna che prevedono, con l’utilizzo di farine gialle e ammoniaca, un piccolo risparmio economico possiamo tranquillamente affidarci a prodotti presenti in commercio che garantiscono la massima pulizia del materiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *